Non sono sparito

by Andrea 11 April 2012 02:52

E' da parecchio che non scrivo in questo blog, o meglio, è da parecchio che non scrivo post che non riguardino solo le mie sessioni.
Da parecchio tempo mi ripeto di ricominciare a scrivere, perchè di cose da scrivere ce ne sarebbero molte...ma twitter e facebook sono molto più rapidi, e spesso prediligo una frase li piuttosto che un post in questo blog...ma vediamo di cambiare queste cose.

Iniziamo

Sono passati parecchi mesi da quando ho lasciato definitivamente il lavoro da dipendente, e le cose sono cambiate davvero parecchio.

Lavorare come un mulo

Continuo a lavorare come un mulo, forse addirittura più di prima....ma ora lo faccio per me e non per gli altri. So che portare la pagnotta a casa dipende solo da me, quindi spetta a me compiere le scelte giuste, e portarle avanti nel modo che ritengo giusto. Almeno so che pagherò per errori miei, e non (come successo in passato) per errori di altri.

Nuove tecnologie

Ho iniziato ad affrontare/utilizzare tecnologie di cui avevo solo letto articoli o seguito sessioni, ed è qui che le community sono state di primaria importanza...aver seguito meeting su ogni tecnologia, o aver letto articoli a riguardo, mi stà tornando proprio utile, e mi ha permesso di accettare lavori che hanno portato a molte altre opportunità.
Ero sempre riuscito a mantenermi al passo per quello che riguardava ASP.NET (che è sempre la mia tecnologia principale), ma ora finalmente affronto anche progetti WPF, Windows Phone, ed altri...con maggiore sicurezza.

A volte son soddisfazioni

Parlare direttamente con i clienti e vedere in loro la soddisfazione per ciò che gli hai consegnato, è impagabile...era difficile da dipendete avere un responsabile/capo che ti facesse capire quanto il tuo lavoro fosse importante (o che si complimentasse per il risultato raggiunto). Ora invece i complimenti arrivano a me, come anche le eventuali rogne...ma questo è il nostro mestiere. Non sono sempre soddisfazioni, ma quando arrivano ti fanno (quasi) dimenticare i momenti bui.

Prof

Ho anche iniziato a fare il docente per alcuni moduli web per http://www.tecnicosuperiorekennedy.it/ e devo ammettere che anche dopo parecchi mesi ancora non mi sono abituato a sentirmi chiamare "prof". Ma che soddisfazione vederli crescere...

Tirando le somme

Sono ancora pienamente convinto della scelta che ho fatto, e se tornassi indietro, la rifarei con ancora maggiore sicurezza.
Non ho smesso di lavorare le sere o i fine settimana....ma sono certo (e datemi pure dell'illuso) che prima o poi ci riuscirò :-P

Tags:

+1 | Generale

Comments

11/04/2012 03:16 #

Comunque nel tuo caso era anche difficile che il tuo "responsabile" (le virgolette sono obbligatorie) capisse il valore del tuo lavoro Smile
Continua così!

Andrea Boschin Italy |

12/04/2012 00:05 #

complimenti per la scelta e per l'energia e l'entusiasmo che si percepiscono dalle tue parole

alessage Italy |

01/06/2012 01:16 #

Complimenti, hai avuto il coraggio che io sto cercando da mesi (e ancora niente NDR Laughing) e mi fa piacere vedere che sei tutt'altro che pentito. Grande, magari mi darai un po' di spinta

ps: sono arrivato da linkedin, vedo che abbiamo lavorato negli stessi uffici circa nello stesso periodo - piccolo il mondo Smile

Luigi Violin Italy |

05/06/2012 21:25 #

Strano sentirsi chiamare prof?? Smile ops praticamente la chiamo cosi sempre anche a stage ormai ;) comunque per aver appena iniziato a far il prof va alla grande allora!! basta ascoltare e si impara in fretta!! Vai "PROF" continua cosi!!

Luca Del Puppo Italy |

05/06/2012 21:25 #

Strano sentirsi chiamare prof?? Smile ops praticamente la chiamo cosi sempre anche a stage ormai ;) comunque per aver appena iniziato a far il prof va alla grande allora!! basta ascoltare e si impara in fretta!! Vai "PROF" continua cosi!!

Luca Del Puppo Italy |

Comments are closed