Metodologie…queste sconosciute

by Andrea 14 June 2010 07:45

Leggo i post di LuKa e rimango sempre affascinato, o forse sconvolto.

Vedere che esistono aziende dove si riesce a migliorare il modo con qui vengono applicate metodologie, vuol dire al tempo stesso che esistono aziende che le applicano. (estremizzo)
Lo so bene che ci sono, e non sono poche, ma forse c'è poca pubblicità a riguardo del vantaggio che queste azienda traggono nell'applicarle.

Lavoro nel mondo dell'IT da diversi anni, e in nessuna azienda (da dipendente) ho mai trovato applicata una metodologia (ne agile, ne con altro nome). In alcune aziende si vive con il bello e cattivo tempo del titolare, in altre sono i commerciali a gestire tutto, in altre invece comandano i clienti.

C'è sempre stata la voglia di cambiare queste cose, di far capire l'importanza di una metodologia (indipendetemente da quale essa sia), ma si finisce solo con l'avere buone intenzioni e nessun (o scarso) risultato.
Trovo che l'unica cosa possibile in questi casi, sia l'applicare il più possibile alcune regole di queste metodologie tra i/alcuni membri del team...ma sappiamo bene che questo porta a ben poco.
E allora che fare? Come comportarsi? (Spero davvero di riuscire a darmi una risposta)

Gli stessi pensieri gli ho avuti anche venerdì, durante il meeting di XeDotNet tenuto da Davide a riguardo di Scrum, dove  mi sono ritrovato più volte con il pensiero di quanto fosse difficile/impossible portare questa metodologia all'interno dell'azienda nella quale lavoro... educare alcuni clienti, ma sopratutto i capi, non è  proprio così semplice come si crede.

Fortunatamente vivo una parte della mia vita da libero professionista, il che mi permette di vedere realtà ben differenti, con il grosso vantaggio di poter applicare queste tecniche con i miei clienti, e vederne/capirne i benefici direttamente in prima persona.

Tags:

Sfoghi | Pensieri

Comments are closed