Windows Workflow Foundation - abilitare il tracking

by Andrea 06 October 2009 05:44

Come per il servizio di persistenza (descritto nel precedente post), Windows Forkflow Foundation dispone di un provider di default anche per tracking, che si chiama SqlTrackingService.

Questo servizio si occupa di tenere traccia di tutti i cambiamenti che avvengono all'interno di un workflow, da quando viene instanziato a quando viene concluso, memorizzando anche tutte le informazioni che hanno portato ai vari cambiamenti di stato.
Per maggio info: Windows Workflow Tracking Services

Anche per questo provider è necessario predisporre il database per l'utilizzo. Si dovrà creare il database che dovrà contenere le informazioni (CREATE DATABASE WorkflowTrackingStore) e successivamente lanciare gli script
SqlTracking_Schema.sql e SqlTracking_Logic.sql
che si trovano in
C:\Windows\Microsoft.NET\Framework\v3.0\Windows Workflow Foundation\SQL\en.

Il codice di utilizzo è identico a simile a quello del servizio di persistenza. Ecco il codice, integrato all'esempio precedente:

   1: // Create the runtime and services objects.
   2: WorkflowRuntime runtime = new WorkflowRuntime();
   3: SqlWorkflowPersistenceService persistenceService = new SqlWorkflowPersistenceService("connectioString");
   4: SqlTrackingService trackingService = new SqlTrackingService("connectioString");
   5:  
   6: // Add the services and start the runtime.
   7: runtime.AddService(persistenceService);
   8: runtime.AddService(trackingService);
   9: runtime.StartRuntime();
  10:  
  11: // Stop the runtime and remove the services.
  12: runtime.StopRuntime();
  13: runtime.RemoveService(persistenceService);
  14: runtime.RemoveService(trackingService);

Per maggiori informazioni a riguardo di come preparare l'applicazione all'uso del servizio di tracking, ecco qui il link alla pagina su MSDN: Using

Nei prossimi post vedremo meglio in dettaglio l'utilizzo di questi servizi e la loro effettiva utilità.

Tags:

.NET | Microsoft

Comments are closed