Microsoft MVP ASP.NET per il quinto anno

by Andrea Dottor 02 October 2012 00:15

MVP_logoOgni anno l'amozione è sempre la stessa...l'attesa (infinita) di una mail che speri di ricevere, e più passano i minuti, e più i dubbi di non vederla salgono.

Ed invece, ecco che anche quest'anno, per il quinto anno consecutivo ho ricevuto il Microsoft MVP award per la categoria ASP.NET.

Una soddisfazione immensa, un premio che ti fa capire che c'è qualcuno che riconosce/vede il tuo impegno verso gli altri, verso le community
...un premio che ti fa dimenticare le notti spese davanti al pc

...un premio che io ricevo e che dedico a voi che seguite i miei post, i miei meeting, i miei video, i miei tweet.
E' grazie a voi, grazie al vostro continuo spronarmi e motivarmi, che mi avete dato la possibilità di ricevere questo riconoscimento

Grazie!

Per chi non sa cosa sia il Microsoft MVP Award, ecco qui tutte le info: http://mvp.microsoft.com

Tags:

ASP .NET | Microsoft | +1 | Pensieri

Libero professionista a tempo pieno

by Andrea 10 September 2011 04:05

logoEbbene si, da quasi un mese, sono libero professionista a tempo pieno. Una nuova sfida da affrontare.

Sono più di 3 anni che ho la partita iva, ma fino al mese scorso ho sempre lavorato come dipendete. Questo mi ha permesso di aver le spalle sempre coperte e riuscire al tempo stesso a confrontarmi con sempre nuove prove.
L’essere dipendete ha sicurametne molti vantaggi, ma al tempo stesso può essere (a volte) limitante. (per poter tenere un corso (come speaker) dovevo prendermi ferie…per clienti che mi richiedevano la presenza da loro, avevo principalmente solo il sabato…)

Ho scelto di fare un passo importante, di lanciarmi in una nuova sfida, e mettermi totalmente in gioco decidendo di intraprendere questa nuova strada.
Alcune persone mi hanno spinto in questa decisione, altre mi hanno fatto riflettere, specialmente a riguardo del periodo non proprio positivo, e ho tirato le somme.
Per me (e per mia moglie) questo era il momento giusto, ed ora non mi rimane altro che impegnarmi a pieno in questo nuovo obbiettivo e continuare a crederci fino in fondo.

Il tutto sembra esser iniziato proprio nel migliore dei modi Open-mouthed smile

Tags:

+1 | ASP .NET | Pensieri | Generale

Due giorni pieni di emozioni

by Andrea 01 October 2010 08:25

Ebbene si…sono e saranno due giorni pieni di emozioni…

MVP_logoOggi, 1 Ottobre 2010 ho ricevuto la mail che mi notifica di aver ricevuto il premio Microsoft MVP Award per l’anno 2010 per la categoria ASP.NET!! E’ il terzo anno che ricevo questo premio, ed ogni volta le emozioni sono sempre uniche, come la prima volta…
Un grazie va a tutti voi, che siete presenti nei vari meeting che tengo, a voi che leggete i miei post, e a tutti quelli che chiedendomi qualche consiglio/aiuto…sappiate che è anche grazie a voi che coltivo questa passione verso il mondo .NET, verso le community e specialmente verso la condivisione di quelle (poche cose) che so.
Un grazie va anche a Alead, che riesce a portare/guidare il programma MVP come pochi saprebbero fare.
Infine, un grazie va ai compagni di merende e di gioco, Davide Vernole, Andrea Boschin e Davide Senatore…che da diversi anni mi stanno aiutando a crescere e a migliorare sempre più. GRAZIE DAVVERO!!

 

WeddingRingDomani, 2 Ottobre 2010 alle ore 11.00, sarò di fronte all’altare a fare un passo importante…mi sposerò con Maria Elena, e da domani inizierò una nuova ed importante fase della mia vita.

Se non mi vedete bazziccare nei forum, o scrivere nuovi post in questo blog, o non sarò presente al prossimo community meeting di XeDotNet... sappiate che starò godendomi il viaggio di nozze in qualche isoletta sperduta dell’indonesia... al caldo... sotto il sole...
se volete venirmi a cercare... Bali, Gili.

E con questo post, vi saluto e ringrazio tutti...è giunta l’ora di mettere via il pc...
torneremo a risentirci dopo il 20 di ottobre!

Technorati Tags: ,,

Tags:

ASP .NET | .NET | Generale | Microsoft | Pensieri

Metodologie…queste sconosciute

by Andrea 14 June 2010 07:45

Leggo i post di LuKa e rimango sempre affascinato, o forse sconvolto.

Vedere che esistono aziende dove si riesce a migliorare il modo con qui vengono applicate metodologie, vuol dire al tempo stesso che esistono aziende che le applicano. (estremizzo)
Lo so bene che ci sono, e non sono poche, ma forse c'è poca pubblicità a riguardo del vantaggio che queste azienda traggono nell'applicarle.

Lavoro nel mondo dell'IT da diversi anni, e in nessuna azienda (da dipendente) ho mai trovato applicata una metodologia (ne agile, ne con altro nome). In alcune aziende si vive con il bello e cattivo tempo del titolare, in altre sono i commerciali a gestire tutto, in altre invece comandano i clienti.

C'è sempre stata la voglia di cambiare queste cose, di far capire l'importanza di una metodologia (indipendetemente da quale essa sia), ma si finisce solo con l'avere buone intenzioni e nessun (o scarso) risultato.
Trovo che l'unica cosa possibile in questi casi, sia l'applicare il più possibile alcune regole di queste metodologie tra i/alcuni membri del team...ma sappiamo bene che questo porta a ben poco.
E allora che fare? Come comportarsi? (Spero davvero di riuscire a darmi una risposta)

Gli stessi pensieri gli ho avuti anche venerdì, durante il meeting di XeDotNet tenuto da Davide a riguardo di Scrum, dove  mi sono ritrovato più volte con il pensiero di quanto fosse difficile/impossible portare questa metodologia all'interno dell'azienda nella quale lavoro... educare alcuni clienti, ma sopratutto i capi, non è  proprio così semplice come si crede.

Fortunatamente vivo una parte della mia vita da libero professionista, il che mi permette di vedere realtà ben differenti, con il grosso vantaggio di poter applicare queste tecniche con i miei clienti, e vederne/capirne i benefici direttamente in prima persona.

Tags:

Sfoghi | Pensieri

La Tecnica del Pomodoro

by Andrea 29 October 2009 06:49

Dopo aver letto i post di Mauro Servienti (qui, qui e qui), mi sono incuriosito e mi sono documentato su cosa fosse La Tecnica del Pomodoro.

Il sito di riferimento è http://www.pomodorotechnique.com/.

TecnicaDelPomodoroLa Tecnica del Pomodoro è stata studiata e ideata da Francesco Cirillo e dovrebbe essere utile ad aumentare la propria produttività e costanza, migliorare la propria gestione del tempo e migliorare il proprio lavoro (stime, tempi, interruzioni).

Si chiama "Tecnica del Pomodoro" perchè prevede l'utilizzo di un timer da cucina (che nel caso dell'autore aveva la forma di un pomodoro), che permette di scandire il tempo e dividerlo in frazioni ben precise (e uguali). All'interno di queste frazioni di tempo, andrete a svlogere le vostre attività/task, che verranno schedulate nel primo Pomodoro, o prima di iniziare a lavorare.

Per capire bene il tutto, vi consiglio di leggere il libro che potete scaricare in pdf dal sito a questo link (ed è presente anche in italiano a questo link), che descrive passo per passo questa tecnica e la sua utilità. Il pdf è di 47 pagine, e quindi una lettura varamente veloce, e che vi consiglio.

Riporto qui, brevemente, le regole di questa tecnica (riportate dal libro):

  • Un Pomodoro dura 25 minuti più 5 minuti di pausa.
  • Ogni 4 Pomodori si fa una pausa di 15-30 minuti.
  • Il Pomodoro è indivisibile. Non esistono i quarti o i mezzi Pomodori.
  • “Un Pomodoro iniziato deve squillare”:
    • Un Pomodoro interrotto definitivamente – ovvero senza “gestione”
      dell’interruzione  – è da considerarsi nullo, mai caricato e non può essere
      segnato con la X;
    • Se un’attività viene realizzata a Pomodoro iniziato, si prosegue rivedendo la stessa
      attività fino allo squillo del Pomodoro.
  • “Proteggere il Pomodoro”. Informare efficacemente, negoziare velocemente la
    riprogrammazione dell’interruzione, richiamare nel tempo promesso chi ci ha interrotto.
  • “Se dura più di 5-7 Pomodori, spezzala”. Attività complesse vanno
    spezzate in più attività.
  • “Se dura meno di 1 Pomodoro, aggregala”. Attività semplici vanno aggregate.
  • I risultati si ottengono “Pomodoro dopo Pomodoro”.
  • “Il Prossimo Pomodoro andrà meglio”.

Una regola che trovo davvero azzeccata è quella di considerare nullo un Pomodoro che è stato definitivamente interrotto. Il fatto di non poter contare a fine giornate questo Pomodoro, permette di stimolare la persona a evitare/spostare/gestire le interruzioni, facendo si che questa rimanga concentrata per il tempo del Pomodoro sulla stessa attività/problematica. Davvero una cosa studiata per bene.

Per quanto mi riguarda, non la conoscevo e ne sono rimasto da un lato affascinato, nel senso che, porsi degli obiettivi da 25 minuti non è affatto complesso, e rimanere concentrati per 25 minuti è una cosa fattibile. Questo permette quindi di arrivare ad avere 25 minuti del tutto produttivi, intervallati poi da momenti di pausa..quindi obbiettivi alla portata di ognuno di noi.
Non so ancora se riuscirei ad applicarla in ufficio, perchè le interruzioni che ho e l'interazione con altre persone del team a volte è elevata, ma sicuramente per gestire le attività (lavorative) personali credo possa davvero aiutare.

Mi sono promesso di provarla nella preparazione di slide e codice per i prossimi 2 meeting, e poi trarne le conclusioni. E quindi vediamo come andrà.

Technorati Tags:

Tags:

+1 | Libri | Internet | Generale | Pensieri

Charles Darwin e l'essere agili

by andrea 15 May 2009 02:02
Charles Darwin  

Non è la più forte delle specie che sopravvive,
né la più intelligente,
ma quella più reattiva ai cambiamenti.

- Charles Darwin -

 

Technorati Tags: ,

Tags:

Sfoghi | Pensieri | +1

L'Amore è...

by Andrea 02 August 2007 23:08

Ecco una definizione di "Amore" che trovo stupenda, anche se credo la si impari solo col tempo, crescendo, maturando...

L'amore è rispetto per l'altro, per le sue scelte, qualunque esse siano.

Frase tratta dal libro
"Per vivere con le persone gelose" di Valerio Albisetti

Technorati tags:

Tags:

Libri | Pensieri

Cosa non vorreste mai perdere?

by Andrea 24 June 2007 22:06

Vi siete mai chiesti: cosa non vorreste mai perdere?

Ebbene io mi sono posto questa domanda proprio oggi quando non sono più riuscito a trovare la mia chiavetta USB da 1GB. Pazzesco, ma mi sono proprio detto "avrei preferrito perdere qualsiasi (o quasi) altra cosa, ma non proprio la chiavetta USB".
Sarà forse che ho preso la stessa malattia di Andrea, ma non trovare più la chiavetta (e tutto il suo contenuto) mi ha messo proprio nel panico!

Fortunatamente questa sera l'ho ritrovata nelle tasche dei pantaloni che avevo l'altro giorno, dove credevo di aver già controllato... non immaginate che sollievo sia stato ritrovarla...
smile_party

E voi, cosa non vorreste mai perdere?

Technorati tags:

Tags:

Pensieri | Sfoghi | Tempo libero

Tanti Auguri a me

by Andrea 02 November 2006 10:11

Lo posto con un giorno di ritardo... Tanti Auguri a me!! tanti auguri a me Ieri, 1 novembre ho compiuto 24 anni!!

Ed ecco il resoconto...di questi 24 anni non posso lamentarmi proprio di niente, ma anzi, trovo giusto ringraziare tutte le persone che mi hanno fatto diventare quello che sono:
I miei genitori per tutto l'impegno che ci hanno messo (e che stanno mettendo) per avermi dato le basi per essere ciò che sono ora. Un grazie per non aver mai mollato e per essere stati dei genitori stupendi!
La mia ex ragazza Roberta per avermi regalato 3 anni pieni di sentimenti ed emozioni che non potrò (e non vorrò) mai dimenticare. Roberta, un grazie immenso per tutto ciò che mi hai dato.
La mia compagnia, Jack, Cipri, Biz, Loris e Svelto, grazie perchè siete sempre presenti.
E un grazie a tutti quelli che ho incontrato in questi 24 anni che anche con un sorriso mi han regalato sicuramente qualcosa.

Sono cresciuto, sono maturato, ho fatto errori ma ho anche imparatato a non ripeterli.

In un giorno così, ci si guarda indietro, si guarda il passato e si guarda il presente e si immagina come possa essere il futuro,
ma al futuro non voglio pensarci ora, al futuro ci penserò più avanti!

Tags:

Pensieri

Messaggi di una coversazione

by Andrea 11 October 2006 15:10
Sarà la giornata, ma questi pensieri così "profondi" oggi mi prendono proprio. smile_wink Dal sito di ComplexLab:
Quando mi dici qualcosa, io verifico di aver compreso il tuo messaggio ripetendolo con parole mie, perché se lo ripetessi con le tue parole tu potresti dubitare che io abbia capito. Ma se uso le mie parole il risultato è che cambio il tuo significato, anche se solo di poco… La conversazione è come giocare a tennis con una palla fatta di gomma semiliquida, che ha una forma diversa ogni volta che attraversa la rete…” David Lodge, Small World
Fonte: http://blogs.ugidotnet.org/Pier/archive/2006/10/11/51085.aspx Technorati tags: , ,

Tags:

+1 | Internet | Pensieri