La mia prima esperienza da DEV con Windows Phone

by Andrea 18 April 2012 00:49

Tempo fa vi ho scritto della mia prima esperienza di sviluppo con Android (link), ed all'epoca ne ero anche entusiasta....ma perchè ancora non avevo provato a sviluppare per Windows Phone.
In termini di diffusione dei dispositivi purtroppo non si può dire lo stesso...ma in questo post voglio concentrarmi solo in quel che riguarda la parte di sviluppo.

Emulatore

La cosa che adoro in assoluto è la velocità e la leggerezza dell'emulatore Windows Phone, e chi ha provato a sviluppare per android sa bene la differenza abissale che c'è rispetto all'emulatore di android (lento e molto molto pesante). Già solo questo aspetto permette di velocizzare e non di poco la fase di sviluppo di un'applicazione.

Metro Style

Per chi mi conosce sa che con xaml non sono espertissimo, ma ad aiutarmi nello sviluppo per Windows Phone è stato proprio lo stile metro del telefono. Ebbene si, l'utilizzo dei controlli panorama e pivot, uniti alla semplicità dello stile metro fanno si che un'applicazione possa essere accativante ed usabile, senza necessariamente dover essere dei guru di xaml. 

Ovvio che conoscere xaml come si deve permette di fare la differenza, non solo in termini di tempo, ma anche nel feedback che l'app può dare. Animazioni, effetti grafici, ... sono aspetti che sicuramente catturano l'attenzione dell'utente finale.

Le mie app

Ed ecco qui il risultato delle prime notti spese per imparare questa piattaforma:

- Date Calculator

http://windowsphone.com/s?appid=3aee2367-41d5-448e-b21b-1f9ed5e7de79

Si tratta di un'app per eseguire calcoli con le date. Poter aggiungere e sottrarre giorni, mesi e anni da una precisa data, oppure calcolare la differenza tra due date inserite.
Un'applicazione semplice che mi ha dato modo di conoscere il controllo panorama, ed iniziare a conoscere il toolkit (controlli aggiuntivi per Windows Phone) che ho utilizzato nel selettore delle date.

- Baby Calculator

http://windowsphone.com/s?appid=707ef9e0-6fe0-44cf-92b2-4e8b66a86a9b

In questo caso la calcolatrice è solo una "scusa" per far usare l'app. Nella realtà è nata per aiutare l'associazione tra numero scritto e la relativa pronuncia per i bambini...infatti alla pressione dei tasti numerici, il numero premuto viene anche "letto" da una voce.
Nell'ultima versione ho aggiunto la possibilità di far registrare l'audio che verrà riprodotto alla pressione dei tasti numerici, in modo di dare la possibilità ai genitori di utilizzare la loro voce oppure per far divertire i bambini registrandoci dei suoni e rumori.
Con quest'app ho approfondito così tutto l'aspetto che riguarda la registrazione e riproduzione audio, per non parlare anche dell'IsolatedStorage utilizzato per il salvataggio dell'audio registrato.

Se avete modo di provarle (specialmente Baby Calculator) ogni feedback è sempre ben accolto ;-)

Conclusioni

Sviluppare per Windows Phone è proprio piacevole. I tool di sviluppo fanno poi l'enorme differenza (rispetto le altre piaforme tipo android e iphone) e permettono di realizzare applicazioni con (quasi) estrema facilità. Microsoft, con Visual Studio ci stà proprio viziando per bene.

Ed ora una nota da utente finale: da quando stò utilizzando il nokia lumia 800 come telefono principale, ammetto di non aver sentito proprio la mancanza di android (se non per un paio di funzionalità devvero minori). 

Speriamo veramente che Windows Phone prenda piede il più possibile!

 

Start Something! Tour – Windows 8 e WP7.5 

Per chi voglia provare questa esperienza, ricordo che ci sarà un lab  a Mestre (Start Something! Tour – Windows 8 e WP7.5 ) il 3 maggio 2012 ed è sufficiente registrarsi qui http://www.xedotnet.org/Home/Meeting/201205031

Buon sviluppo a tutti

Tags:

.NET | Generale | Tempo libero

Non sono sparito

by Andrea 11 April 2012 02:52

E' da parecchio che non scrivo in questo blog, o meglio, è da parecchio che non scrivo post che non riguardino solo le mie sessioni.
Da parecchio tempo mi ripeto di ricominciare a scrivere, perchè di cose da scrivere ce ne sarebbero molte...ma twitter e facebook sono molto più rapidi, e spesso prediligo una frase li piuttosto che un post in questo blog...ma vediamo di cambiare queste cose.

Iniziamo

Sono passati parecchi mesi da quando ho lasciato definitivamente il lavoro da dipendente, e le cose sono cambiate davvero parecchio.

Lavorare come un mulo

Continuo a lavorare come un mulo, forse addirittura più di prima....ma ora lo faccio per me e non per gli altri. So che portare la pagnotta a casa dipende solo da me, quindi spetta a me compiere le scelte giuste, e portarle avanti nel modo che ritengo giusto. Almeno so che pagherò per errori miei, e non (come successo in passato) per errori di altri.

Nuove tecnologie

Ho iniziato ad affrontare/utilizzare tecnologie di cui avevo solo letto articoli o seguito sessioni, ed è qui che le community sono state di primaria importanza...aver seguito meeting su ogni tecnologia, o aver letto articoli a riguardo, mi stà tornando proprio utile, e mi ha permesso di accettare lavori che hanno portato a molte altre opportunità.
Ero sempre riuscito a mantenermi al passo per quello che riguardava ASP.NET (che è sempre la mia tecnologia principale), ma ora finalmente affronto anche progetti WPF, Windows Phone, ed altri...con maggiore sicurezza.

A volte son soddisfazioni

Parlare direttamente con i clienti e vedere in loro la soddisfazione per ciò che gli hai consegnato, è impagabile...era difficile da dipendete avere un responsabile/capo che ti facesse capire quanto il tuo lavoro fosse importante (o che si complimentasse per il risultato raggiunto). Ora invece i complimenti arrivano a me, come anche le eventuali rogne...ma questo è il nostro mestiere. Non sono sempre soddisfazioni, ma quando arrivano ti fanno (quasi) dimenticare i momenti bui.

Prof

Ho anche iniziato a fare il docente per alcuni moduli web per http://www.tecnicosuperiorekennedy.it/ e devo ammettere che anche dopo parecchi mesi ancora non mi sono abituato a sentirmi chiamare "prof". Ma che soddisfazione vederli crescere...

Tirando le somme

Sono ancora pienamente convinto della scelta che ho fatto, e se tornassi indietro, la rifarei con ancora maggiore sicurezza.
Non ho smesso di lavorare le sere o i fine settimana....ma sono certo (e datemi pure dell'illuso) che prima o poi ci riuscirò :-P

Tags:

+1 | Generale

Libero professionista a tempo pieno

by Andrea 10 September 2011 04:05

logoEbbene si, da quasi un mese, sono libero professionista a tempo pieno. Una nuova sfida da affrontare.

Sono più di 3 anni che ho la partita iva, ma fino al mese scorso ho sempre lavorato come dipendete. Questo mi ha permesso di aver le spalle sempre coperte e riuscire al tempo stesso a confrontarmi con sempre nuove prove.
L’essere dipendete ha sicurametne molti vantaggi, ma al tempo stesso può essere (a volte) limitante. (per poter tenere un corso (come speaker) dovevo prendermi ferie…per clienti che mi richiedevano la presenza da loro, avevo principalmente solo il sabato…)

Ho scelto di fare un passo importante, di lanciarmi in una nuova sfida, e mettermi totalmente in gioco decidendo di intraprendere questa nuova strada.
Alcune persone mi hanno spinto in questa decisione, altre mi hanno fatto riflettere, specialmente a riguardo del periodo non proprio positivo, e ho tirato le somme.
Per me (e per mia moglie) questo era il momento giusto, ed ora non mi rimane altro che impegnarmi a pieno in questo nuovo obbiettivo e continuare a crederci fino in fondo.

Il tutto sembra esser iniziato proprio nel migliore dei modi Open-mouthed smile

Tags:

+1 | ASP .NET | Pensieri | Generale

Due giorni pieni di emozioni

by Andrea 01 October 2010 08:25

Ebbene si…sono e saranno due giorni pieni di emozioni…

MVP_logoOggi, 1 Ottobre 2010 ho ricevuto la mail che mi notifica di aver ricevuto il premio Microsoft MVP Award per l’anno 2010 per la categoria ASP.NET!! E’ il terzo anno che ricevo questo premio, ed ogni volta le emozioni sono sempre uniche, come la prima volta…
Un grazie va a tutti voi, che siete presenti nei vari meeting che tengo, a voi che leggete i miei post, e a tutti quelli che chiedendomi qualche consiglio/aiuto…sappiate che è anche grazie a voi che coltivo questa passione verso il mondo .NET, verso le community e specialmente verso la condivisione di quelle (poche cose) che so.
Un grazie va anche a Alead, che riesce a portare/guidare il programma MVP come pochi saprebbero fare.
Infine, un grazie va ai compagni di merende e di gioco, Davide Vernole, Andrea Boschin e Davide Senatore…che da diversi anni mi stanno aiutando a crescere e a migliorare sempre più. GRAZIE DAVVERO!!

 

WeddingRingDomani, 2 Ottobre 2010 alle ore 11.00, sarò di fronte all’altare a fare un passo importante…mi sposerò con Maria Elena, e da domani inizierò una nuova ed importante fase della mia vita.

Se non mi vedete bazziccare nei forum, o scrivere nuovi post in questo blog, o non sarò presente al prossimo community meeting di XeDotNet... sappiate che starò godendomi il viaggio di nozze in qualche isoletta sperduta dell’indonesia... al caldo... sotto il sole...
se volete venirmi a cercare... Bali, Gili.

E con questo post, vi saluto e ringrazio tutti...è giunta l’ora di mettere via il pc...
torneremo a risentirci dopo il 20 di ottobre!

Technorati Tags: ,,

Tags:

ASP .NET | .NET | Generale | Microsoft | Pensieri

Community Tour 2010 - alcune foto

by Andrea 21 April 2010 02:35

Ecco alcune foto dell'evento di lancio di Visual Studio 2010 tenuto a Mestre il 15 Aprile 2010.

Community Tour 2010Voglio ringraziare tutti i partecipanti, perchè è (anche) grazie all'interesse che ci dimostrate, che eventi di questo genere si possono organizzare (e riescono in modo splendido). Vedere un pubblico così numeroso dalle 9.30 del mattino arrivare al completo fino alle 18.30, è stata davvero una grossa soddisfazione.
Inoltre, e forse la più importante... i contatti, lo scambio di idee/opinioni/impressioni che questi eventi creano, hanno un valore immenso... e il poter parlare faccia a faccia con persone di cui si è solo letto (mail, blog, facebook) non ha prezzo. :-D

SpeakerUn ulteriore grazie va a tutti gli speaker, e a chi ha collaborato per la realizzazione/organizzazione dell'intera giornata, perchè posso confermare (che dal mio punto di vista) è stato un vero successo!

Da speaker come voi, ho davvero molto da imparare!

Grazie ancora, e complimenti a tutti!!

 

Visual Studio 2010Lorenzo Barbieri Community Tour 2010
Vittorio Bertocci  Vittorio Bertocci Lorenzo Barbieri    
Andrea BoschinAndrea Boschin Community Tour 2010
Andrea Dottor Davide Senatore  Community Tour 2010 
Davide Senatore Davide Senatore Davide Senatore

 

Tags: , ,

Generale | Microsoft | XeDotNet

Codice e slide della sessione Write less do more...with jQuery

by Andrea 08 March 2010 01:35

Ecco disponibile per il download il codice e le slide della mia sessione "Write less do more...with jQuery" tenuta venerdì 5 Marzo 2010.

Tags: , ,

.NET | ASP .NET | Generale | XeDotNet

La Tecnica del Pomodoro

by Andrea 29 October 2009 06:49

Dopo aver letto i post di Mauro Servienti (qui, qui e qui), mi sono incuriosito e mi sono documentato su cosa fosse La Tecnica del Pomodoro.

Il sito di riferimento è http://www.pomodorotechnique.com/.

TecnicaDelPomodoroLa Tecnica del Pomodoro è stata studiata e ideata da Francesco Cirillo e dovrebbe essere utile ad aumentare la propria produttività e costanza, migliorare la propria gestione del tempo e migliorare il proprio lavoro (stime, tempi, interruzioni).

Si chiama "Tecnica del Pomodoro" perchè prevede l'utilizzo di un timer da cucina (che nel caso dell'autore aveva la forma di un pomodoro), che permette di scandire il tempo e dividerlo in frazioni ben precise (e uguali). All'interno di queste frazioni di tempo, andrete a svlogere le vostre attività/task, che verranno schedulate nel primo Pomodoro, o prima di iniziare a lavorare.

Per capire bene il tutto, vi consiglio di leggere il libro che potete scaricare in pdf dal sito a questo link (ed è presente anche in italiano a questo link), che descrive passo per passo questa tecnica e la sua utilità. Il pdf è di 47 pagine, e quindi una lettura varamente veloce, e che vi consiglio.

Riporto qui, brevemente, le regole di questa tecnica (riportate dal libro):

  • Un Pomodoro dura 25 minuti più 5 minuti di pausa.
  • Ogni 4 Pomodori si fa una pausa di 15-30 minuti.
  • Il Pomodoro è indivisibile. Non esistono i quarti o i mezzi Pomodori.
  • “Un Pomodoro iniziato deve squillare”:
    • Un Pomodoro interrotto definitivamente – ovvero senza “gestione”
      dell’interruzione  – è da considerarsi nullo, mai caricato e non può essere
      segnato con la X;
    • Se un’attività viene realizzata a Pomodoro iniziato, si prosegue rivedendo la stessa
      attività fino allo squillo del Pomodoro.
  • “Proteggere il Pomodoro”. Informare efficacemente, negoziare velocemente la
    riprogrammazione dell’interruzione, richiamare nel tempo promesso chi ci ha interrotto.
  • “Se dura più di 5-7 Pomodori, spezzala”. Attività complesse vanno
    spezzate in più attività.
  • “Se dura meno di 1 Pomodoro, aggregala”. Attività semplici vanno aggregate.
  • I risultati si ottengono “Pomodoro dopo Pomodoro”.
  • “Il Prossimo Pomodoro andrà meglio”.

Una regola che trovo davvero azzeccata è quella di considerare nullo un Pomodoro che è stato definitivamente interrotto. Il fatto di non poter contare a fine giornate questo Pomodoro, permette di stimolare la persona a evitare/spostare/gestire le interruzioni, facendo si che questa rimanga concentrata per il tempo del Pomodoro sulla stessa attività/problematica. Davvero una cosa studiata per bene.

Per quanto mi riguarda, non la conoscevo e ne sono rimasto da un lato affascinato, nel senso che, porsi degli obiettivi da 25 minuti non è affatto complesso, e rimanere concentrati per 25 minuti è una cosa fattibile. Questo permette quindi di arrivare ad avere 25 minuti del tutto produttivi, intervallati poi da momenti di pausa..quindi obbiettivi alla portata di ognuno di noi.
Non so ancora se riuscirei ad applicarla in ufficio, perchè le interruzioni che ho e l'interazione con altre persone del team a volte è elevata, ma sicuramente per gestire le attività (lavorative) personali credo possa davvero aiutare.

Mi sono promesso di provarla nella preparazione di slide e codice per i prossimi 2 meeting, e poi trarne le conclusioni. E quindi vediamo come andrà.

Technorati Tags:

Tags:

+1 | Libri | Internet | Generale | Pensieri

Italian Agile Day

by andrea 30 July 2009 03:14

Anche quest'anno ritorna l'Italian Agile Day, il 20 novembre 2009 a Bologna.

Italian Agile Day 2009!

IAD120Venerdi’ 20 Novembre 2009 si terrà a Bologna il sesto Italian Agile Day. Si tratta di una conferenza gratuita di un giorno dedicata alle metodologie Agili per lo sviluppo e la gestione dei progetti software rivolta agli sviluppatori, project leaders, IT managers, tester, architetti e coach che hanno esperienze da condividere o che iniziano solo ora ad interessarsi a queste tematiche. La giornata ha come obiettivo la conoscenza pratica, le esperienze sul campo e un attivo coinvolgimento di tutti i partecipanti. L’accesso è libero previa registrazione, i posti sono limitati. L’evento, per la quarta volta consecutiva, si auto-finanzierà.

L'evento, come specificato, è GRATUITO, e si auto-finanzierà. E anche quest'anno ho dato il mio contributo, sperando questa volta di riuscire ad esserci (e che non capitino i soliti lavori urgenti).
Per chiunque creda in questo tipo di eventi, e voglia dare il suo contributo, trova informazioni in questa pagina http://www.agileday.it/front/sponsor, mentre, per il programma e l'apertura delle iscrizioni dovremmo attendere ancora un pò.
Link: http://www.agileday.it/front/2009/italian-agile-day-2009/

Technorati Tags:

Tags:

Generale

italia.it, una HomePage da 2 MB

by andrea 17 July 2009 01:34

Lo ammetto, sono un pò masochista. Mi sono detto, sarà uscito il nuovo portale italia.it?

italia_it_logo Apro il browser, digito www.italia.it, mi si apre la pagina e rimango sorpreso di vederlo. Non avevo letto niente a proposito della messa online, e (stranamente) nemmeno nessuna lamentela a riguardo della grafica, contenuti o altro.

Noto però che la barra di caricamento non termina più, e da buon web developer mi metto subito a controllare quanto pesa e cosa carica (dicesi deviazione professionale), ed ecco qui il risultato: una HomePage da 2 MB!

Italia_it_size

Questo peso è dovuto alla presenza di tutte le immagini, ma nascoste, che vengono utilizzate per i vari effetti di carosello nella pagina, e tutte caricate al caricamento della pagina. (Qualcuno glielo dica che esiste anche il caricamento asincrono, AJAX, e quant'altro)

Ok, siamo nel 2009 e quasi tutti hanno una super linea adsl, ma mi immagino il povero utente che ci accede dal telefonino, e che si dovrà scaricare i ben 2 MB di files del tutto inutili…alla faccia della fruibilità dei contenuti. Per non parlare di chi invece ha una connessione a consumo.
Fortunatamente le pagine interne hanno un peso ben ridotto, vicino ai 300 KB.

Comunque, dopo la piccola lamentela, eccomi a dare il Benvenuto al nuvo italia.it

Technorati Tags:

Tags:

Internet | Generale

Community is?

by Andrea 22 March 2009 17:19

Community is

E’ proprio vero...coltivare una community è un pò come coltivare una pianta:

  • le si deve prestare attenzione
  • ci si deve ricordare di alimentarla in modo da farla crescere, ma al tempo stesso, in modo che non appassisca
  • ognuno la deve sentire sua, e collaborare alla sua crescita

e se si applica (anche solo) un minimo di questi punti, sicuramente la pianta (la community) ricambierà dando mille soddisdazioni, che cresceranno di giorno in giorno.

 

Da dove nasce il tutto?
Quello che vedete in foto è un gadget che ho preso allo stand degli MVP al Tech-Ed di Barcellona, e che poco tempo fa mi è ricapitato in mano, e ho deciso di vedere cosa fosse una community.

Ho seminato, le ho dato regolarmente da bere, ed ecco che dopo pochi giorni ho avuto la risposta. La Community è Attenzione, Impegno, Amicizia, e tanta voglia di condividere.

Technorati Tags: ,

Tags: ,

XeDotNet | Tempo libero | Microsoft | Generale | Sfoghi