Bionde

by Andrea 24 October 2005 10:10

Un'attraente giovane bionda s'imbarca sul volo per New York con un biglietto di classe turistica.

Sull'aereo, cercando il suo posto s'imbatte nelle poltrone business. Vedendo che queste sono molto piu' ampie e comode, decide di sedersi nel primo posto libero.

La hostess, controllato il suo biglietto, le dice che deve spostarsi nei posti di classe turistica.

La bionda risponde:"Sono giovane, bionda e carina e resto seduta qui fino a New York" Frustrata, la hostess raggiunge la cabina di comando e informa il capitano dei problemi con la bionda.

Il capitano decide di andare a parlare con la bionda e nuovamente la informa che il suo posto è in classe turistica.

Di nuovo, La bionda risponde: "Sono giovane, bionda e carina e resto seduta qui fino a New York".

Il capitano, che non vuole causare piazzate, ritorna in cabina di pilotaggio e si consulta col secondo pilota: questo gli dice che ha una fidanzata bionda e che perciò sa come risolvere il problema.

Si alza, va dalla bionda, le sussura qualcosa all'orecchio e questa immediatamente si alza dicendole: "Molte grazie!". Abbraccia il secondo pilota e si va a sedere al suo posto in classe turistica. Il capitano e la hostess che stavano osservando allucinati la scena corrono a domandare al secondo pilota che cosa le ha detto per convincerla.

Il secondo pilota, tranquillo, risponde: "Le ho detto che i posti di prima classe non vanno a New York!"

Tags:

Cazzate

Se le teorie fisiche fossero donne

by Andrea 24 October 2005 10:10

Di Simon Dedeo (leggi la versione originale)

- La gravità newtoniana è la vostra ragazza dei tempi delle superiori. Come il vostro primo incontro con la fisica, è fantastica. Non dimenticherete mai la gravità newtoniana, anche se non la frequentate più molto.

- L'elettrodinamica è la vostra ragazza all'università. Piuttosto complessa, non ci siete stati probabilmente assieme a sufficienza per comprenderla davvero.

- La relatività ristretta è la ragazza che avete incontrato alla festa di fine anno mentre uscivate con l'elettrodinamica. Ve la siete fatta. Non è stato un vero tradimento, perché non è che pensate di cercarla di nuovo: ma avete lo sgradevole sospetto che lei conosca l'elettrodinamica e le abbia detto tutto.

- La meccanica quantistica è la ragazza che avete incontrato alla serata di lettura di poesie. Tutti pensano che sia davvero interessante, e gente che non conoscete è ossessionata da lei. Uscite insieme. Scoprite che è parecchio complicata e ha dei problemi. Dopo che vi siete lasciati, vi chiedete se la sua aura di mistero non sia in realtà semplicemente confusione.

- La relatività generale è la vostra ragazza delle superiori che è cresciuta. Ragazzi, è favolosa. Vi dispiace di non essere rimasti in contatto. Lei odia la meccanica quantistica per ragioni oscure.

- La teoria dei campi quantistici è straniera, ma non ha in realtà un accento forestiero. Vi innamorate profondamente, ma lei vi tratta in maniera orribile. Siete abbastanza certi che lei si diverta con metà dei vostri amici, ma non ve ne importa nulla. Sapete che la storia finirà male.

- La cosmologia è la ragazza che non ama uscire, ma ha tante amiche favolose. Alcune persone escono con la cosmologia solo per poter stare con le sue amiche.

- La meccanica analitica classica è un po' più vecchia, e sa cose che voi non sapete.

- La teoria delle stringhe se ne sta sul suo piccolo mondo. Non si capisce se è davvero profonda o pazza. Se cominciate a uscire con lei, non vedrete più i vostri amici. Sarà solo teoria delle stringhe, 24 ore al giorno, sette giorni la settimana.

Tags:

Cazzate

Pensiero

by Andrea 11 October 2005 12:10

A noi che stiamo col naso all'insù
aspettando una brezza ispiratrice
per far volare i nostri pensieri

[Franco Donaggio]

Tags:

Pensieri

Gente debole

by Andrea 11 October 2005 11:10
Guardando i telegiornali, e sentendo le ultime notizi, non si riesce a non far caso ai casi di gente "finita male" per colpa della cocaina (o droghe varie). Ma io dico, come si può ridursi così? Che soddisfazione pernsano di trovare con la droga? Credo che non aver motivazioni e obbiettivi, non esser contenti della propria vita posssa portar a quello...ma perchè non se ne accorgono prima? E'così difficile? Perchè questa gente non urla un "vaffanculo" al mondo e prova almeno a cambiar vita (prima di rovinare la loro e quella dei loro cari)?! Perchè almeno non ci prova?! Credo che si possa cambiare...però ogni cambiamento deve essere voluto... perchè non ci provate allora?

Tags:

Pensieri | Sfoghi

Degli uomini

by Andrea 10 October 2005 16:10

La preghiera che segue è stata ritrovata fra gli effetti personali di un ebreo, morto in un campo di concentramento:

"Signore, quando verrai nella Tua gloria, non ricordarti solo degli uomini di buona volontà.
Ricordati anche degli uomini di cattiva volontà.
E, nel Giorno del Giudizio, non ricordarti solo delle loro crudeltà, sevizie e violenze.
Ricordati anche dei frutti che abbiamo prodotto a causa di ciò che essi ci hanno fatto.
Ricordati della pazienza, del coraggio, della fratellanza, dell'umiltà, della grandezza d'animo e della fedeltà che i nostri carnefici hanno finito per risvegliare nelle nostre anime.
Concedi, dunque, Signore, che i frutti da noi prodotti possano servire per redimere gli uomini di cattiva volontà."

Tags:

+1 | Pensieri

Skype

by Andrea 07 October 2005 11:10
Ho appena installato Skype nel mio PC, un programma per il VoiceIP che stà prendendo veramente piede in questo periodo. Una delle sue opzioni è quella di poter chiamare anche telefonia fissa e cellulare al prezzo di 1,7 centesimi di € al minuto (e sottolineo in tutto il mondo). Per chi volesse conttatarmi, ecco qui il link: Non abusatene! Vi consiglio di andare nel sito e vedere anche il telefono cordless di skype, per poter parlare in VoiceIP senza dover stare davanti al PC. Lo vedete a questo link.

Tags:

Tempo libero

Beppe Grillo...uno che sa cosa urlare

by Andrea 07 October 2005 10:10

Ieri sera mi sono guardato il DVD di Beppe Grillo, che ho ordinato su internet a questo link: http://www.beppegrillo.it/grillorama/catalog/ guardatelo, guardatelo e guardatelo!!

Uno dei pochi che ha ancora il coraggio di parlare e di urlare!!

Leggete il suo blog, e non perdetevi nessun suo post. Mentre guardavo il DVD mi sono messo a pensare: "guarda te quante barzellette racconta" ...poi mi sono messo a pensare... "ma queste barzellette, sono le realtà dell'Italia... facciamo proprio ridere"! Perchè le macchine ibride non le usiamo tutti? Perchè votiamo dei politici che fanno solo i loro interessi? Perchè non abbiamo, faccio un esempio stupido, l'ADSL a 19€ al mese con un collegamento a 8Mb (come invece è in Francia)? Perchè siamo così indietro? Ecco un bel pò di domande delle quali vorrei una risposta, ma non riesco a trovarla!! Perchè non riusciamo a cambiare quest'Italia? Perchè non provarci?!

Io la voglia ce l'ho!!

Tags:

Pensieri | Sfoghi

Prova invio mail da wap

by Andrea 28 September 2005 12:09

Test invio mail. Ciao

Tags:

Generale

Mi piaci quando taci di Pablo Neruda

by Andrea 28 September 2005 11:09

Mi piaci quando taci di Pablo Neruda

Mi piaci quando taci perché seicome assente,
e mi ascolti da lungi e la mia voce non ti tocca.
Sembra che gli occhi ti sian volati via
e che un bacio ti abbia chiuso la bocca.

Poiché tutte le cose son piene della mia anima
emergi dalle cose, piene dell'anima mia.
Farfalla di sogno, rassomigli alla mia anima,
e rassomigli alla parola malinconia.

Mi piaci quando taci e sei come distante.
E stai come lamentandoti, farfalla turbante.
E mi ascolti da lungi, e la mia voce non ti raggiunge:
lascia che io taccia col tuo silenzio.

Lascia che ti parli pure col tuo silenzio
chiaro come una lampada, semplice come un anello.
Sei come la notte, silenziosa e costellata.
Il tuo silenzio è di stella, così lontano e semplice.

Mi piaci quando taci perché sei come assente.
Distante e dolorosa come se fossi morta.
Allora una parola, un sorriso bastano.
E son felice, felice che non sia così.

Tags:

Libri | Pensieri

Lentamente di Pablo Neruda

by Andrea 28 September 2005 11:09

Lentamente di Pablo Neruda

Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marca,
chi non rischia e cambia colore dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi fa della televisione il suo guru.
Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero su bianco e i puntini sulle 'i' piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi,
quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore davanti all'errore e ai sentimenti.

Lentamente muore chi non capovolge il tavolo,
chi è infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza per l'incertezza,
per inseguire un sogno,
chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai consigli sensati.

Lentamente muore chi non viaggia,
chi non legge,
chi non ascolta musica,
chi non trova grazia in se stesso.

Muore lentamente chi distrugge l'amor proprio,
chi non si lascia aiutare;
chi passa i giorni a lamentarsi della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo,
chi non fa domande sugli argomenti che non conosce,
chi non risponde quando gli si chiede qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi,
ricordando sempre che essere vivo richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare.
Soltanto l'ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida felicità.

Tags:

Libri | Pensieri